Presto in Sicilia nascerà il parco tematico della finta-vera Vigàta storica di Camilleri

Già stipulato un accordo tra la Rai e la Regione Siciliana per costruire la ''città di Camilleri''

I parchi tematici sono una realtà culturale che negli ultimi anni in Italia si è fatta notare sempre più. Una maniera intelligente e per niente dispendiosa per fare cultura e per avere nella cultura una rappresentanza da esportare fuori dai propri confini, insomma, il famoso biglietto da visita per le regioni, da presentare all'occorrenza sapendo di fare bella figura.
Un esempio molto interessante è quello rappresentato dai parchi letterari che, sparsi per tutta la penisola, isole comprese, usufruendo delle bellezze naturali sottolineano la propria importanza rivendicando la natalità di questo o quel poeta di questa o quello scrittore. (www.parchiletterari.com)
Più della letteratura, purtroppo si sa, può la televisione, tanto che, oggi come oggi, una fiction tv per milioni di telespettatori diventa realtà più autentica della stessa realtà.
Alla Rai - si è capito -  hanno capito bene come funzionano queste leggi mediatico-commerciali, e allora perché non progettare due parchi tematici dedicati alle fiction?

Detto fatto: i set italiani nati per la tv, in futuro verranno visitati dai turisti, e diventeranno luogo di attrazione e divertimento. Ad annunciare le prospettive di questa idea è stato Agostino Saccà, direttore generale di viale Mazzini e oggi capo di Rai Fiction, durante un convegno intitolato "Rai e autonomie territoriali".
''Il nostro immaginario e la nostra cultura sarebbero più povere senza la Rai, che guaio se fosse ridimensionata. Grazie alla tv pubblica che si collega al territorio e lo utilizza narrativamente stiamo mettendo a punto due progetti di parchi territoriali culturali che valorizzeranno il nostro retaggio storico. Gli accordi verranno stretti con la Regione Lazio e con la Regione Sicilia''.

E in Sicilia un parco tematico per chi se non per la Sicilia di Andrea Camilleri?
Entro i primi mesi del 2006 nascerà, infatti, su una superficie di cinque ettari, una cittadella mai esistita e descritta solo nei libri. La Vigàta, appunto, immaginata da Andrea Camilleri.
Attenzione, non quella del commissario Montalbano. Si tratta invece di una Vigàta settecentesca e ottocentesca, un mix del barocco di Noto e di sfondi tratti da altre città siciliane. La Rai con la società di produzione ''Palomar'' di Carlo Degli Esposti ha acquistato i diritti televisivi di tre romanzi camilleriani ambientati nel passato (''Il re di Girgenti'', ''Il birraio di Preston'', ''La scomparsa di Patò'').
Entro il 2005 si passerà a una fase operativa. Ma prima occorrerà avere un luogo ''autentico'' (e dunque ''finto'') dove girare. E insieme ospitare turisti. Nella vera-falsa Vigata ci sarà tutto: piazza principale, chiesa, vicoli, negozi, case private.

La Rai e Degli Esposti si sono rivolti all'assessorato al Turismo e alla comunicazione di Fabio Granata che ha subito accettato. Le cifre del turismo indotto dal commissario Montalbano sono entusiasmanti: gli arrivi a Ragusa (luogo montalbaniano) dalla Scandinavia, dove il commissario è popolarissimo, sono aumentati di venti volte. Perché non scommettere sulle future fiction del Camilleri storico?
Quattro le possibili aree secondo la regione Sicilia: la tonnara di Santa Panagia, una zona a Ragusa Ibla, un'altra a San Vito Lo Capo nel Trapanese e la tonnara di Scopello a Trapani.
Commenta l'assessore Granata: ''Lavoreremo con i fondi comunitari e della nostra Film commission . La nostra identità così legata al territorio e al paesaggio si difende anche proponendola all’immaginario televisivo che oggi muove molto turismo. La fortuna di Montalbano è collegata alla Sicilia più intatta, in quegli Iblei che rappresentano l’immagine della nostra memoria. Quindi il progetto è coerente con le nostre intenzioni''.
Un primo abbozzo di Vigàta è già pronto, racconta Degli Esposti: ''Il nostro scenografo Luciano Ricceri, un grande artista che ha lavorato con Fellini e Scola, ha già preparato un bozzetto. La scommessa è avvincente. Il proprietario del villino di Ragusa dove "abita" il Montalbano televisivo ormai organizza tour estivi, con tanto di aperitivi, sulla terrazza del commissario a beneficio dei turisti. Quindi sono sicuro che il parco di Vigata avrà grande successo''.
A proposito, una curiosità: scattare una foto-ricordo sul balcone del commissario costa dieci euro.

- Vigàta e Montelusa, un itinerario di Guidasicilia.it

- www.vigata.org

27 dicembre 2004
Condividi:
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Offerte & Promozioni

RICARICA CLIMATIZZATORE AUTO

RICARICA CLIMATIZZATORE AUTO

Condizionatori aria per autoveicoli
CARGLASS RAVANUSA

CARGLASS RAVANUSA

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione
SOSTITUZIONE PARABREZZA SCIACCA SU JAGUAR XJ

SOSTITUZIONE PARABREZZA SCIACCA SU JAGUAR XJ

Carrozzerie autoveicoli industriali e speciali
RIPARAZIONE VETRI AUTO AGRIGENTO

RIPARAZIONE VETRI AUTO AGRIGENTO

Carrozzerie autoveicoli industriali e speciali
NEGOZIO VETRI AUTO AGRIGENTO

NEGOZIO VETRI AUTO AGRIGENTO

Carrozzerie autoveicoli industriali e speciali

Aziende consigliate