PROGETTO ODISSEO

''Delle Donne e della Rimembranza''. Debutta a Catania il progetto di danza/musica/teatro della MDA Produzioni Danza

PROGETTO ODISSEO
primo studio
"Delle Donne e della Rimembranza"
-da Omero e Leonardo Da Vinci -
MDA Produzioni Danza
dal 5 al 7 marzo
Scenario Pubblico, ore 21 (sabato) e ore 19 (domenica) - Catania


Debutta stasera da Scenario Pubblico, il progetto di danza, musica e teatro ispirato al mito del ritorno e della rimembranza. Il primo studio affronta le figure femminili che accompagnano e segnano il viaggio dell'eroe, non presente, evocato, ricordato. La tempesta è il momento del disordine e dell'impeto da cui riprendere il viaggio.
Il progetto nasce dalla collaborazione con il CapuAntica Festival e il Centro di Drammaturgia Europea.

Mda produzioni danza - Progetto Odisseo
Il più scaltro tra gli eroi, il polytropos ma anche "colui che semina odio" o "colui che è oggetto di odio"(da odyssesthai: adirarsi), è il rancore del Sole Iperione, o quello di Poseidone per averne accecato il figlio Polifemo, il ciclope. Meglio avrebbe fatto a restare nell'anonimato, quando con un sottile inganno si era presentato al ciclope come Outis, Nessuno (Odissea IX, 366), sinonimo di métis, che se mêtis designa l'astuzia, la capacità di trovare soluzioni all'inestricabile, di raggirare, di ingannare: il nostro eroe insomma.

Ma Odisseo non può rinunciare a rivelare il suo vero nome, è l'eroe del kléos, della fama (da kaléo: pronunciare il nome di qualcuno). Questo atto di hybris, di tracotanza, gli costerà la maledizione implacabile di Polifemo, che Poseidone, solerte vendicatore, ascolta: ad Itaca "tardi, male ci arrivi, perduti tutti i suoi compagni, su nave altrui, trovi in casa sciagure" (Odissea IX, 534 s.). La condanna piomba su Ulisse violenta come il masso scagliato dal ciclope. Un altro punto del poema ci mostra l'eroe nel pieno di un dilemma tra kléos, fama, e a-kléos, senza gloria, inghiottito nell'oblio; è l'allettante offerta della divina Calipso (da calyptein: nascondere): restare con lei da immortale, eternamente giovane ma nascosto o partire. All'immortalità anonima Ulisse preferisce un'esistenza mortale degna dell'eroe, coronata dalla rimembranza: è pronto ad affrontare ogni fatica, ogni sofferenza pur di ritornare e ritrovare se stesso, a proteggerlo ci sarà Atena, dea dell'intelligenza, costantemente al suo fianco. Paladino della mêtis, l'astuzia, Ulisse inaugura l'eroe nuovo, non più espressione di forza e di nobiltà (Achille è designato dall'epiteto patronimico "Pelide") ma uomo che deve trovare in sé le risorse per superare le mille difficoltà che il fato riserva; uomo della vita, giammai rinuncerà all'esperienza come strumento di conoscenza. Vincente è la sua intelligenza, garanzia del nostos (il ritorno), un emblematico viaggio verso la conoscenza e la ricerca di se stesso.
Ulisse è l'attore disincantato in un mondo ormai fattosi ingannevole e sleale.

Un progetto di danza, musica e teatro ispirato al mito del ritorno e della rimembranza che nasce dalla collaborazione con il CapuAntica Festival e il Centro di Drammaturgia Europea , organismi da più anni impegnati nel sostegno e nella promoziome della produzione contemporanea all'interno di grandi spazi monumentali e archeologici. Il primo studio affronta le figure femminili che accompagnano e segnano il viaggio dell'eroe, non presente, evocato, ricordato.
La tempesta è il momento del disordine e dell'impeto da cui riprendere il viaggio.

Ministero per i beni e le attività culturali
La Compagnia

MDA Produzioni Danza è una compagnia stabile di produzione riconosciuta dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali. Assume l'attuale denominazione nel 1990, a seguito dell'incontro fra Roberta Escamilla Garrison ed Aurelio Gatti, già direttori artistici rispettivamente della "Every Day Company" e di "Mimo Danza Alternativa". Da quel momento in poi si sono susseguite altre cinque fusioni e precisamente con la compagnia "Isadore Duncan" (1991) di Nicoletta Giavotto, "Dance Continuum" di Roberto Pace e Michael McNeill, "Compagnia 86" di Marianna Troise, "Baltica" di Fabrizio Monteverde e "AIRE" di Sandra Fuciarelli (1993).
MDA Produzioni Danza nasce dal desiderio di realizzare un organismo di produzione coreografica caratterizzato dalla stabilità del nucleo artistico e della struttura organizzativa, dall'ambizione di maturare un progetto di ampio respiro in grado innanzitutto di salvaguardare i tempi della creazione e della ricerca. Prende così vita una struttura organizzativa che, grazie all'apporto delle pluriennali esperienze di spettacolo delle originali formazioni, arricchisce ancora, con altre e nuove energie, il suo nucleo artistico, delineandosi nei termini di un punto di riferimento nel panorama italiano della produzione coreografica.
Le collaborazioni tra MDA Produzioni Danza ed il coreografo Ian Sutton (Nothing Special, East Eats), il regista Patrick Latronica (Due Madri), il M° Sylvano Bussotti (Fedra'ncora), Stefano Armati Mataro (La Fabula di Orfeo), il M° Germano Mazzocchetti (Orfeo, Minotauro), il regista Lelio Lecis (Minotauro), lo scrittore Augusto Mucchi (La Foresta Incantata) ed ancora con il M° Marco Schiavoni (Tre Civette, Pulcinella), Libby Nye (Dancers in Exile), la coreografa Gabriela Corini (Miraggi), il M° Fulvio Maras (Tango Eros), la coreografa Silvia Vladimivsky (El Conventillo, Tango Eros), la coreografa Brunella De Biase (Di Forma in Forma), Fabrizio Favale (Elena), Nando Citarella (Ionica), Emma Scialfa (Pòthos Vs Himeros), Simonetta Alessandri (Danze Cosmiche), Alice Drudi (Tre per un Topo), Paola Rossi (La Voce della Grande Madre), Giuseppe Bersani (O Sbarcare a Zarabang/Esercitazione x Forza), il trio SUN (Crocevia),M° Patrizio Marrone(Magnificat, Rossini Circus), sono il segno di una attività vivace che aggrega differenti proposizioni artistiche, la realizzazione di un idea di compagnia intesa come polo di attrazione per le più eterogenee sensibilità sotto il minimo denominatore dell'originale qualità della ricerca artistica condotta dai suoi autori.

Progetto Odisseo
Ideazione e coreografia - Aurelio Gatti
drammaturgia - Aurelio Gatti e Paolo Pasquini
progetto musicale - Fabio Lorenzi, Patrizio Marrone
costumi scene Capannone Moliere
disegno luci - Stefano Stacchini
danza - Gianna Beduschi, Paola Bellisari, Giuseppe Bersani, Annalisa D'Antonio, Gioia Guida
canto - Ilaria Patassini
esecuzione dal vivo - Fabio Lorenzi, chitarra - Paolo Fontana, viola da gamba - Roberto Nobilio, clarinetto

INFO
Scenario Pubblico, via Teatro Massimo, Catania - Tel. 095.2503147

6 marzo 2004
Condividi:
ALZ.EL.2P.SX MAZDA MX5>4/98 ROLCAR

ALZ.EL.2P.SX MAZDA MX5>4/98 ROLCAR

Componenti di finestrini per veicoli a motore
105,00 € 140,00 €
SENNHEISER HD380 PRO CON BORSA SPEDIZIONE INCLUSA

SENNHEISER HD380 PRO CON BORSA SPEDIZIONE INCLUSA

Amplificatori per strumenti musicali
129,00 €
condensatore clima porsche 986/996

condensatore clima porsche 986/996

Componenti e accessori per auto
proposto da AutoClub
90,00 €
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Offerte & Promozioni

CARGLASS CORLEONE

CARGLASS CORLEONE

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione
RIPARAZIONE VETRI AUTO DOCTORGLASS: I MIGLIORI IN ITALIA

RIPARAZIONE VETRI AUTO DOCTORGLASS: I MIGLIORI IN ITALIA

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione
Pensili a giorno cubo

Pensili a giorno cubo

Arredamenti ed architettura d'interni
BANCO SURGELATI AHT

BANCO SURGELATI AHT

Arredamenti e mobili professionali
proposto da LGA REFRIGERAZIONE
Autoglass Cattolica Eraclea

Autoglass Cattolica Eraclea

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione

Aziende consigliate