Record di adesioni per l’iniziativa Scuolafacendo di Simply, Auchan ed Eni

Record di adesioni per l’iniziativa "Scuolafacendo" di Simply, Auchan ed Eni

14.350 Istituti scolastici, di cui oltre 800 in Sicilia, hanno aderito all’iniziativa

Adesione record al progetto "Scuolafacendo", l'iniziativa speciale a sostegno delle scuole, che permette alle famiglie di donare i punti raccolti attraverso una rete di 4.000 esercizi tra supermercati Simply, ipermercati Auchan ed Eni Station presenti in Italia. Sono 14.350 finora, di cui oltre 800 in Sicilia, le scuole d’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, pubbliche e paritarie, che si sono iscritte per richiedere materiali didattici, nuove attrezzature e strumenti utili all'insegnamento.
Un’adesione straordinaria, la prima di questo genere a raggiungere numeri così alti in Italia per un progetto promosso da un gruppo della grande distribuzione nel primo anno di vita dell’iniziativa. Per questo Auchan Retail Italia ha deciso di prolungare la raccolta punti utilizzando il nuovo canale e-commerce Auchan.it: le famiglie potranno continuare a raccogliere i Codici Scuola fino al 15 gennaio 2018, e potranno aiutare gli istituti scolastici anche con i regali di Natale, acquistando giocattoli e videogiochi su Auchan.it.
Per ogni 15 euro di acquisti su giocattoli e videogiochi su Auchan.it, verrà inviato 1 Codice Scuola del valore di 5 punti. I codici possono essere portati a scuola oppure caricati sul sito scuolafacendo.com e tramite la App dedicata, per aggiungersi alla raccolta premi delle scuole iscritte all'iniziativa. Le scuole potranno poi richiedere i premi scegliendoli da un catalogo di oltre 100 prodotti, ricevendoli direttamente nelle proprie sedi. Tra questi ci sono Notebook, tablet, lavagne Lim, pc, stampanti, stampanti 3D, carte geografiche, gite culturali, attrezzatura per la palestra, dizionari, libri, materiali di cancelleria, kit per laboratori di scienza e musicali.

I codici caricati e non utilizzati dalle scuole verranno donati alle scuole che si trovano nelle aree del Centro Italia colpite dal terremoto.

22 novembre 2017
Condividi:
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Aziende consigliate