Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Ridurre la nostra impronta ecologica

In vista della Giornata Mondiale della Terra, prosegue la settimana della sostenibilità ecologica

Contenuti Sponsorizzati

Prosegue a Palermo la settimana della sostenibilità ambientale.
La Rete Lilliput, il gruppo di coordinamento formato dalle principali Associazioni e Campagne nazionali di stampo sociale, colgono l’occasione della Giornata Mondiale della Terra, che ricorrerà giovedì 22 aprile, per lanciare la terza edizione (la prima a Palermo) della settimana dell’"Impronta Ecologica e Sociale", iniziata la scorsa domenica.
Cosa significa ridurre la nostra impronta ecologica
Sono tre gli obiettivi che si vogliono raggiungere:
Far conoscere i nessi tra i nostri stili di vita e i nostri consumi e l'uso dell'acqua, dell'energia, dell'ambiente, le guerre per il petrolio, l'effetto serra.
Diffondere le soluzioni, le pratiche e gli strumenti concreti che il cittadino e la pubblica amministrazione hanno a disposizione per ridurre il proprio peso sulla Terra, vivere in armonia con l'ambiente e risparmiare soldi e inquinamento.
Consentire a più persone e famiglie possibili di calcolare la propria impronta ecologica e tenere monitorato nel corso dell'anno i propri progressi verso la sostenibilità.

La Rete di Lilliput, con le attività e i programmi di sensibilizzazione, durante gli eventi che si terranno in tutta Italia, illustrerà e fornirà a tutti i partecipanti alcuni modi per calcolare l'impatto del singolo cittadino e del suo stile di vita sulla natura:
- calcolare il consumo energetico della propria casa e valutarlo rispetto a standard edilizi sostenibili (es. case energeticamente autosufficienti, case ben isolate ecc.)
- calcolare il proprio impatto ambientale con l'impronta ecologica e quali interventi si possono adottare per ridurre l'impatto nella vita di tutti i giorni
- ridurre i consumi e le spese per l'energia sostenute da ciscuno di noi nella propria casa e da una pubblica amministrazione abbattendo grandemente l'impatto ambientale, riducendo l'emissione di gas climalteranti e spendendo di meno.

Con questa volontà la Rete di Lilliput partecipa inoltre alla rete mondiale per il calcolo dell'impronta ecologica e la sua standardizzazione, appena lanciata a Cardiff da Mathis Wackernagel (http://www.FootprintNetwork.org)

I prossimi appuntamenti della prima edizione palermitana
Martedì 20 aprile, ore 17.30 in via Principe di Belmonte n° 91, presso la sede di VAS Verdi ambiente e società
"L’acqua: conoscenza e riappropriazione del territorio", a cura del Seminario permanente sull’acqua. 
Mercoledì 21 aprile, ore 17.30 in via Principe di Belmonte n°91, presso la sede di VAS Verdi ambiente e società "Oggetti e consumi: impronta ecologica e stili di vita", a cura del Gruppo di lavoro tematico Impronta ecologica e sociale della Rete di Lilliput.
Giovedì 22 aprile, Giornata per la Terra, nel pomeriggio a Villa Trabia. La flora dei giardini storici di Palermo e accenni di "ecologia" urbana. Laboratori e attività creative, a cura di Artemisia e di Yellow Hop.
Venerdì 23 aprile, ore 17.30, in via XX settembre n°56/b, presso lo spazio Kaos/libreria Kalòs
Incontro su: "L’insostenibile pesantezza del sistema globale", a cura di Attac e Kaos
Sabato 24 aprile, appuntamento ore 10.00 davanti al Municipio di Ciminna (PA). Escursione guidata gratuita alla RNO Serre di Ciminna, a cura di Artemisia.
Domenica 25 aprile, Raduno 8.00 a Piazza John Lennon. Escursione al Pantano di Torre Salsa, a cura di Artemisia.

Nel frattempo, assieme ad altre 27 reti e associazioni, la Rete di Lilliput torna a chiedere con forza a tutti i consiglieri comunali di impegnarsi istituzionalmente per la immediata discussione del Piano d’uso del Parco della Favorita, la cui  approvazione sarebbe motivo di orgoglio per gli amministratori e un passo importante per la tutela e la salvaguardia del Parco, e rilancia la petizione già in corso per "chiedere all'Amministrazione Comunale che ogni domenica la Favorita venga chiusa al traffico veicolare e resa fruibile ai palermitani di ogni età".
E' possibile firmare:
in via Nunzio Morello, presso "L'Amaca" bottega del commercio equo e solidale
in via dell'Orologio, presso la cioccolateria "Il Rintocco"
in via Villafranca 54, presso Palermoinbicicletta
in via Maurigi, presso Benni Faraci prodotti biologici
in via Agrigento, presso Legambiente.

Per informazioni 338/9460812  mailto:francescovizzini@lillinet.org
Sul sito http://www.retelilliput.net/Gruppi/GLTIES/settimana_2004/ l'agenda degli altri appuntamenti nel resto d'Italia

La settimana dell'impronta ecologica e sociale è promossa a Palermo dalla Rete di Lilliput per un’economia di giustizia (Artemisia, Associazione per la Pace e lo Sviluppo del Mediterraneo, MIR Movimento Nonviolento, Estelas, Asantesana, Apriti Cuore, VIS Volontariato Internazionale per lo Sviluppo, Centro Missionario Diocesano, Macondo Commercio Solidale, Il Quartiere, Lega Missionaria Studenti, Seminario Nonviolenza, Emergency, Equovivere) assieme a Yellow Hop, Palermoinbicicletta, Associazione Naturalistica siciliana "NISIDA" Verdi Ambiente & Società, Seminario permanente sull’acqua e ATTAC

20 aprile 2004
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

Lavabo da appoggio

Lavabo da appoggio

Offerta valida dal 01/01/2021 al 31/12/2021
DISPOSITIVI DI PROTEZIONE COVID 19
Nuovi arrivi Goofi Salvadanaio!!!!
MARMI E LAPIDI
Promozione Vista/Sole

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE