Secondo Calderoli il procuratore Grasso ''comunica come un mafioso''

Il procuratore al ministro: ''Mai fatte rivelazioni. Ho solo enunciato una successione cronologica di fatti''

Ospite del programma web-tv Klauscondicio il ministro per la Semplificazione, Roberto Calderoli, ha parlato del Procuratore nazionale antimafia Piero Grasso: "Non mi piace lo stile di Piero Grasso con cui annuncia rivelazioni sul fatto che la trattativa Stato-mafia abbia 'salvato' la vita a ministri. Mi sembra, in questo caso, francamente un po' uno stile di comunicazione mafioso. Diciamo le cose come stanno se si sanno veramente. Se, al contrario, non si sanno o si sospettano e basta, le chiudiamo sotto terra e che muoiano per sempre. Non ha senso il proliferare di pentiti che riscoprono il senso dello Stato e della verità a distanza di tanto tempo". "Ho sempre perplessità - ha aggiunto il ministro leghista - quando spuntano all'improvviso queste famose verità. E' un po' troppo comodo andare a recuperare cose del passato se queste poi, oggi, vengono utilizzate per obiettivi politici. Quello che è gravissimo è che si certifichi una circostanza e non solo in termini di sospetti, e non sta parlando un carrozziere ma sta parlando chi dovrebbe aver operato in questo senso. Francamente mi chiedo perché si aspetti il 2009 a fare qualcosa e non lo si sia fatto prima".

Il procuratore Grasso ha, quindi, voluto replicare, alle dichiarazioni rilasciate dal ministro: "Mi dispiace che il ministro per la Semplificazione Calderoli abbia finito per complicare la percezione, da parte della pubblica opinione, di fatti che ritenevo definitivamente chiariti non solo sulla stampa ma addirittura in sedi istituzionali come la commissione parlamentare Antimafia". "Non ho mai preteso di 'annunciare rivelazioni sul fatto che la trattativa Stato-mafia abbia salvato la vita a ministri', ritenevo, evidentemente a torto, che i fatti rappresentati fossero già entrati nella memoria collettiva di un Paese che, evidentemente, non ha memoria"."Una semplice successione cronologica di fatti - aggiunge Grasso -, peraltro accertati con sentenze definitive come progetti stragisti nei confronti miei e di alcuni politici o trattative, non può qualificarsi come annuncio di rivelazioni con 'stile di comunicazione mafioso'".
"Comprendo - ha concluso Grasso - che certe verità scomode si vorrebbero seppellire per sempre, ma, almeno dal punto di vista giudiziario e non certo etico, a ciò provvede la prescrizione dei reati e, quando entrerà in vigore, la prescrizione dei processi". [ANSA]

27 novembre 2009
Condividi:
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Offerte & Promozioni

CARGLASS CIANCIANA

CARGLASS CIANCIANA

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione
CARGLASS LUCCA SICULA CARGLASS VILLAFRANCA SICULA

CARGLASS LUCCA SICULA CARGLASS VILLAFRANCA SICULA

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione
DOCTORGLASS AGRIGENTO

DOCTORGLASS AGRIGENTO

Vetri e cristalli per veicoli - riparazione e sostituzione
Gita  di una giornata a San Vito Lo Capo € 12,00
STEFANO ANSELMO  da LAURA LANZA ACADEMY

STEFANO ANSELMO da LAURA LANZA ACADEMY

Centri di estetica, cosmesi, benessere e servizi

Aziende consigliate