Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine
Think Tank PANTAMED, una ricerca sul genoma nell’isola di Pantelleria

Think Tank PANTAMED, una ricerca sul genoma nell’isola di Pantelleria

Dal 2 al 4 giugno a Marsala, un incontro tra medici e ricercatori di fama internazionale

Contenuti Sponsorizzati
MANGIMIFICIO  mangimificio aziendale
Cedro  alberello vaso Ø 24 cm.
AROMI DI TUTTI I TIPI IN VASO 14

Promuovere la ricerca sul genoma in Italia. Questo l’obiettivo del Think Tank PANTAMED, il primo incontro tecnico-scientifico tra medici e ricercatori di fama internazionale nel campo biomedico, che si terrà dal 2 al 4 giugno a Marsala.
L’evento è stato organizzato dall’associazione Mediterranean Academy of Life Sciences presieduta dalla Dott.ssa Marcella Ribuffo, in collaborazione con il Comune di Pantelleria e grazie ai patrocini del Ministero della Sanità, del CNR, della Regione Sicilia assessorato alla sanità, del Comune di Marsala e di Legambiente.

Al Think Tank PANTAMED parteciperanno ricercatori tra i migliori sullo scenario internazionale tra cui Ezio Maria Nicodemi, specialista in chirurgia plastica e chirurgia rigenerativa presso l'IDI-IRCCS di Roma e segretario della Mediterranean Academy of Life Sciences, Silvio Bicciato, bioinformatico dell'Università di Reggio Emilia e Modena, Douglas Noonan, professore associato dipartimento di Biotecnologie e scienza della vita Università dell’Insurbia di Varese, Lizzia Raffaghello, ricercatrice in oncologia e ematologia IRCCS Istituto G. Gaslini di Genova, Dolores Corella, specialista dell'integrazione genoma/dieta, University of Valencia, Stefano Bonassi, specialista dei marcatori di esposizione IRCCS San Raffaele Pisana, Roma, Ulrich Pfeffer, specialista di biologia molecolare e ricercatore presso l'ospedale San Martino di Genova (Istituto Nazionale per la Ricerca sul Cancro) e Antonio Facchiano, oncologo e ricercatore presso l'IDI-IRCCS di Roma, questi ultimi due coordinatori del progetto.

Obiettivo dell’equipe di specialisti è organizzare una ricerca multidisciplinare sull’isola di Pantelleria. Questo primo incontro servirà proprio a verificare le peculiarità tecnico-scientifiche e le condizioni per svolgere lo studio sull’isola, la cui popolazione potenzialmente costituisce un campione unico e altamente significativo a livello genetico. Si ritiene infatti, da un lato, che il campione studiato possa essere fortemente rappresentativo della popolazione italiana perché esposto alle stesse migrazioni e colonizzazioni. Dall’altro, il naturale orografico isolamento della popolazione e la particolare aderenza a stili di vita omogenei legati alla Dieta Mediterranea, ne fanno un potenziale eccellente laboratorio per l’identificazione di geni e molecole associati a patologie o caratteri di forza e salubrità dell’organismo umano.
Il Comune di Pantelleria sostiene questo importante progetto scientifico, dando ulteriore disponibilità a collaborare, sin d’ora, alla realizzazione sull’Isola di un centro di ricerca e formazione stabile sui fattori che generano benessere individuale e sociale che possa riunire intelligenze e ricercatori da più parti del mondo con cadenza periodica. Nella tre giorni del Think Tank, l’Associazione e il Comune di Pantelleria firmeranno un protocollo d’intesa per la formalizzazione della collaborazione.

L’auspicio del Sindaco di Pantelleria, Salvatore Gabriele, è che questa importante ricerca possa raggiungere obiettivi​ permanenti e possa contribuire alla ricerca medica in Italia partendo da un luogo identitario quale è Pantelleria. L'autorevolezza degli istituti scientifici, delle istituzioni sanitarie e degli studiosi coinvolti fanno ben sperare sull'avvio della ricerca.
L’Isola, che ha già avuto il riconoscimento Unesco quale patrimonio dell'umanità per la coltivazione della vite ad alberello, è nota a livello internazionale per la produzione del Passito dalle stesse uve, ma anche di una particolare specie di cappero, considerato dalla recente nutrigenomica come "superalimento", in possesso dunque di più elevati nutrienti vitali per l’uomo, che possono contribuire alla prevenzione di malattie.
In un contesto odierno particolarmente delicato e drammatico per il mar Mediterraneo, la scelta dell’isola di Pantelleria quale luogo per fare ricerca, ma anche formazione e divulgazione sul benessere e il miglioramento delle condizioni di vita del genere umano, assume ancor più un significato di fiducia e ritorno alla vita, con l’auspicio che questa iniziativa scientifica possa tornare a fare del Mediterraneo un megafono di speranza, coscienza e cultura.

31 maggio 2017
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
MANGIMIFICIO  mangimificio aziendale
Cedro  alberello vaso Ø 24 cm.
AROMI DI TUTTI I TIPI IN VASO 14
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE