Thomas Cook pronto a fare il bis su Comiso

Thomas Cook pronto a fare il bis su Comiso

Il tour operator britannico intenzionato a potenziare la sua presenza sul territorio Ibleo

È positivo il bilancio del Distretto turistico degli Iblei al Wtm di Londra. Un appuntamento che è servito anche a tracciare le linee guida per i mesi a venire. "Il tour operator Thomas Cook sembra intenzionato a potenziare la sua presenza sul nostro territorio", ha detto a ragusaoggi.it il presidente del Distretto turistico degli Iblei, Giovanni Occhipinti sottolineando: "nel 2017 abbiamo incassato risultati eccellenti sul fronte delle presenze turistiche. Ma non dobbiamo fermarci. E pensando già al 2018 siamo convinti che ci sono altri margini di miglioramento".
Particolarmente graditi dagli operatori turistici presenti a Londra, i luoghi di Montalbano, le eccellenze enogastronomiche del territorio ibleo, la bellezza delle spiagge e il mare pulito, assieme all’inestimabile patrimonio architettonico e storico di Ragusa, Modica e Scicli oltre che di tutte le altre città che fanno parte del Distretto turistico degli Iblei.

"Torniamo da Londra - ha aggiunto Occhipinti - con una serie di novità. La prima e più importante il fatto che Thomas Cook sembra intenzionato a organizzare un secondo charter nel 2018 dalla Polonia. Oltre Katowice, che ci ha già regalato riscontri importanti nel collegamento con l’aeroporto di Comiso, anche Varsavia. Inoltre, a breve sarà pronta la Carta di valorizzazione dei territori del Distretto, buon esempio di cooperazione territoriale fra i comuni oltre che fra il pubblico e privato che ci servirà per rafforzare le politiche di attrattività turistica del nostro territorio". [Fonte: Travelnostop Sicilia]

16 novembre 2017
Condividi:
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie

Aziende consigliate