Trionfatori della leggendaria Targa Florio 2003 la coppia Galtrucco/Tulumello

La gara si è svolta, secondo tradizione, sul circuito delle Madonie tra curve e panorami mozzafiato

Contenuti Sponsorizzati
Tavoli in acciaio inox armadiati
Occhiali e sistemi di protezione Dpi Dpi
Uva mignon in gomma  con 24 acini
Cucine componibile classica  Lube Veronica
Dopo un anno di pausa, Floriopoli ha riaperto i battenti dando il via alla versione "Autostoriche della Targa Florio. La Leggenda", come gli organizzatori dell'Automobile Club Palermo e della società  T.M.G.R. di Milano hanno etichettato  la riedizione storica della corsa di Vincenzo Florio, quest' anno si è svolta in un tono decisamente minore. Allestita troppo in fretta, senza spettacolo e poca qualità la  ha un po’ deluso gli appassionati.  Alla gara delle autostoriche che si è tenuta ieri, infatti, hanno preso parte solo 19 auto, 15 al Trofeo Alfa Romeo, 26 alla prova di regolarità. In più Jackie Ickx,  grande campione dell'automobilismo mondiale, ha preferito seguire la gara lungo il percorso e tra il pubblico (Il belga prese parte ad un'unica edizione della "Targa", quella del 1973, l'ultima valida per il "mondiale", ma dovette ritirarsi al terzo giro quando guidava la corsa con la Ferrari 312P).

Malgrado tutto, comunque, alla Targa di quest'anno è rimasto sempre il fascino di una gara di prestigio. Il "Piccolo circuito delle Madonie" che si stende per 72 km, tra curve e panorami mozzafiato, è stato percorso per ben tre volte.
Hanno partecipato le vetture dei Gruppi GT, GTS, GTP e Biposto Corsa, costruite tra il 1906 e il 1977, nonché, con classifica separata, anche le Alfa Romeo dei Gruppi T e TC. Numerosi piloti sono arrivati anche da paesi extraeuropei come  Hideaki Hayashi e Zen Nakamura che  arrivati direttamente dal Giappone per guidare una Giulietta del '62. L'attrazione maggiore, comunque, sono stati gli apripista Nino Vaccarella su una Ferrari 360 Modena, Prisca Taruffi (figlia dell'indimenticabile Piero Taruffi che in Sicilia vinse il Giro di Sicilia nel '54 e '55) a bordo di una De Tomaso Pantera ed il mitico Sandro Munari alla guida di una lancia Flaminia Zagato.

Il rallista italiano riuscì a vincere, in coppia con Arturo Merzario, sempre sulla Ferrari 312P, l'edizione del '72, oltre a giungere secondo in quella successiva con la debuttante Lancia Stratos. Otime le prestazioni degli ex piloti di formula 1 Alex Caffi e Domenico Schiattarella ed il rallista Totò Riolo che si è esibito su una magnifica Ferrari 360 Modena ed una Lamborghini Diablo. A Floriopoli, comunque, il podio l'hanno conquistato la Porsche 911 del milanese Giancarlo Galtrucco e del palermitano  Antonio Tulumello, un'altra Porche 911 di Filippone- Nobile ed una BMW 3.0 Csl di Schachinger- Romeo. Per quanto riguarda, invece, la gara riservata alle vetture Alfa Romeo ha trionfato il GTA di Cravetto mentre la prova di regolarità   è stata vinta dalla Jaguar MKII di Buongiorno e  Margiotta.

3 novembre 2003
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Tavoli in acciaio inox armadiati
Occhiali e sistemi di protezione Dpi Dpi
Uva mignon in gomma  con 24 acini
Cucine componibile classica  Lube Veronica
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

OSCURAMENTO VETRI LICATA FAVARA PORTO EMPEDOCLE

OSCURAMENTO VETRI LICATA FAVARA PORTO EMPEDOCLE

Offerta valida dal 06/06/2017 al 30/09/2017
Sostituzione parabrezza Calamonaci
Piatto doccia 90x90 Uniko h3 Corteccia bianco

Piatto doccia 90x90 Uniko h3 Corteccia bianco

OFFERTA VALIDA FINO AL 28/02/19
TURONE EX CARGLASS AGRIGENTO AVVISA LA CLIENTELA CHE ADESSO E' UN CENTRO DOCTORGLASS

Aziende consigliate