Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Una nuova stagione industriale per Termini Imerese

Blutec, la newco appositamente creata da Metec, è pronta ad assorbire tutti gli operai ex Fiat

Contenuti Sponsorizzati
desorbimento termico
Copertina Lidia - Delizie Baby - Autunno/Inverno 2019
Relè Interruttore iPERTRONIC
PARCHEGGIO CUSTODITO PORTO DI MILAZZO
Pietra Giallo mediterraneo cisam gm
Villa Patti

Via libera del ministero del Lavoro a due anni di cassa integrazione straordinaria per ristrutturazione, con l'opzione di altri due anni, ai lavoratori di Fiat e Magneti Marelli che saranno trasferiti in capo a Blutec, la newco costituita dal gruppo Metec, nell'ambito dell'operazione di acquisizione del ramo d'azienda della Fiat di Termini Imerese.
La Città, dunque, si prepara a vivere una nuova stagione industriale. Sempre all'insegna dell'auto. E dopo tre anni d'inferno, con i cancelli della fabbrica chiusi, gli operai in cassa integrazione e progetti pseudo-industriali falliti, si apre una nuova prospettiva, proprio quando mancavano pochi giorni al licenziamento collettivo che avrebbe fatto calare il buio.

Il gruppo Metec, subentrato in extremis alla Grifa Spa ritenuta inaffidabile dal punto di vista finanziario, è riuscito a strappare l'ok di Fim Fiom e Uilm, pronti a firmare l'intesa grazie alle garanzie del ministero per lo Sviluppo e di Invitalia che ha vidimato il piano finanziario della holding che da quarant'anni è sul mercato della componentistica per auto, lavorando per Fiat ma anche per altre case automobilistiche tedesche e francesi.
Otto ore di trattative intense, alla fine le parti sono riuscite a colmare le distanze, definendo i dettagli dell'operazione da quasi 300 milioni di euro. L'accordo sarà sottoposto oggi all'assemblea dei lavoratori a Termini Imerese, poi nuovo round al Mise per la firma sull'intesa, tra questa sera o mercoledì mattina, come ha confermato il Mise con una nota ufficiale.
Blutec, controllata al 100% da Metec, rileverà il ramo d'azienda: alla newco, che parte subito con un capitale sociale di 25 milioni di euro, saranno trasferiti dal primo gennaio del 2015 i dipendenti Fiat e Magneti Marelli, che manterranno i livelli retributivi. Chi ha i requisiti per l'accompagnamento alla pensione, circa 130 tute blu, riceverà un incentivo di cui si fa carico Fiat che, tra l'altro, liquiderà il Tfr al personale che transiterà in Blutec.

Nella fase pre-produzione, Blutec potrà fare ricorso alla cassa integrazione straordinaria per ristrutturazione: il ministero del Lavoro ha concesso due anni di cig più eventuali altri due anni. L'azienda si è impegnata ad assorbire gradualmente i lavoratori. Due gli step. In una prima fase Blutec si concentrerà sulla componentistica: chimica automotive, engineering, illuminazione, allestimenti speciali; l'investimento programmato è di 96,5 milioni, La produzione partirà alla fine del 2015, nel 2016 l'organico dovrebbe attestarsi sulle 200 unità, 400 nel 2007. La parte delle componentistica dovrebbe occupare in totale 400 operai.
La seconda fase riguarda la realizzazione di auto ibride ed elettriche, una di segmento A e un'altra di segmento C, con una stima di 10 mila vetture all'anno; il settore auto, a regime, impiegherà altri 400 operai.

In totale, dunque, saranno 800 i lavoratori in organico nel 2018; al momento i dipendenti Fiat e Magneti Marelli sono 762, di questi 130 dovrebbero rientrare tra i beneficiari dell'incentivo: la differenza per saturare l'organico previsto a regime sarà colmata dall'assunzione dei lavoratori delle ditte dell'indotto di Termini Imerese, ai quali intanto sarà garantita la cassa integrazione in deroga, impegno assunto da ministero e Regione siciliana. Spazio, nel piano, anche per la creazione di un indotto locale. Tutto nell'ambito dell'accordo di programma, con 280 milioni di fondi pubblici.

"Oggi c'è l'assemblea a Termini Imerese: spero che si firmi l'accordo e i lavoratori lo approvino". Così il premier Matteo Renzi ha parlato questa mattina sull’accordo per lo stabilimento a Rtl 102.5.
Il sindaco di Termini Imerese, Totò Burrafato, non lascia spazio all’incertezza sulla propria determinazione: "Che sia chiaro una volta per tutte: il mio impegno per scongiurare i licenziamenti e per riattivare la produzione dello stabilimento ex Fiat di Termini Imerese si arresterà solo quando rivedrò i cancelli riaperti ai lavoratori e i macchinari in funzione in piena attività. Si deve fare il possibile per dare una speranza ai lavoratori ex Fiat ma anche a quelli dell’indotto e alle loro famiglie".
Burrafato, a poche ore dalla vigilia festiva, è ancora a Roma - dopo un lungo e serrato confronto al Dicastero dello Sviluppo economico - con il viceministro Claudio De Vincenti, i sindacati e l’amministratore delegato di Metec, Cosimo Di Cursi, "per garantire un sereno Natale ai lavoratori dello stabilimento siciliano", dice.

Lo stesso sindaco - subito dopo la sottoscrizione del verbale d’accordo - prova, con chiarezza, a fare il punto della situazione sulla vicenda chiarendo che l’uscita di scena di Grifa è da considerarsi, senza ombra di dubbio, un fatto positivo e di chiarezza. "Questo perché - spiega Burrafato - nell’incontro odierno del Tavolo di crisi su Termini Imerese, la Metec ha ben approfondito il proprio piano industriale per la riqualificazione e riattivazione del sito industriale siciliano. Metec, a distanza di 5 anni dall’annuncio del 2009 a Palazzo Chigi di Marchionne della chiusura dello stabilimento siciliano, ha comunicato di aver già costituito - come convenuto con Invitalia - una NewCo specificatamente per Termini Imerese e denominata: Blutec".
"Le potenzialità sulla capacità produttiva del sito sono oggi calcolate intorno a 10.000 auto l’anno - ha concluso Burrafato -. Dall’analisi del piano commerciale, già stilato da Metec, emerge che si potrebbe giungere addirittura alla vendita e alla consegna direttamente presso lo stabilimento, cosa che potrebbe aprire anche altre prospettive occupazionali".

[Informazioni tratte da ANSA, Adnkronos/Ign, Lasiciliaweb.it, SiciliaInformazioni.com]

- Per Termini Imerese c'è bisogno di più tempo (Guidasicilia.it, 22/12/14)

23 dicembre 2014
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
desorbimento termico
Copertina Lidia - Delizie Baby - Autunno/Inverno 2019
Relè Interruttore iPERTRONIC
PARCHEGGIO CUSTODITO PORTO DI MILAZZO
Pietra Giallo mediterraneo cisam gm
Villa Patti
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le notizie
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

AQUAZIP GE97 (A+B): GUAINA ELASTICA CEMENTIZIA BICOMPONENTE PER L?IMPERMEABILIZZAZIONE.
TURONE SOCCORSO STRADALE AGRIGENTO- CARROATTREZZI AGRIGENTO

TURONE SOCCORSO STRADALE AGRIGENTO- CARROATTREZZI AGRIGENTO

Offerta valida dal 14/04/2016 al 12/04/2017
ORTIGIA 2021

ORTIGIA 2021

Dal 16 al 25 Luglio 18:00 / 24:00
FIERA CAMPIONARIA

FIERA CAMPIONARIA

Dal 19 al 27 Giugno 2021
COPPIA VASI IN CEMENTO BIANCO

COPPIA VASI IN CEMENTO BIANCO

Offerta valida dal 04/02/2021 al 03/08/2021

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE