''Fratello Sole e Sorella Luna'' rischiareranno il cielo di Librino

"Fratello Sole e Sorella Luna" rischiareranno il cielo di Librino

Inaugurazione del "Cantico di Librino", grande installazione fotografica donata da Antonio Presti al quartiere catanese

Sarà una preghiera ecumenica; un messaggio spirituale; una chiamata all'unità che passa attraverso un battesimo di Luce. Nel giorno in cui si celebra San Francesco, patrono d'Italia, il mecenate Antonio Presti richiamerà la società civile alla rigenerazione dell'anima universale, volgendo lo sguardo a quella periferia catanese da sempre amata e da vent'anni al centro dei suoi grandi progetti culturali.

Il Cantico di Librino sarà una preghiera ecumenica; un messaggio spirituale; una chiamata all'unità che passa attraverso un battesimo di Luce...

Questa l'essenza del "Cantico di Librino", che verrà inaugurato giovedì 4 ottobre alle 10.30 presso il cortile della Scuola Angelo Musco (via Giovanni da Verrazzano): un'installazione fotografica monumentale, che si inserisce nel più ampio progetto in itinere del Museo dell'Immagine e dell'Arte Contemporanea di Librino, e che vedrà il posizionamento di oltre 1000 mega banner (realizzati in rete mesh, formato 90x240 cm) sui tralicci dell'illuminazione stradale del quartiere, dell'Asse dei servizi di Catania e della strada che conduce all'aeroporto.

Antonio Presti a Librino, Catania

Il progetto "Il Cantico di Librino" risplenderà così tra migliaia di pali del quartiere, riportando tra le strade la Luce dello Spirito: «Nel valore di un attimo ci collegheremo tutti con il sublime, che restituirà la possibilità di trovare in noi il nostro Divino, dove una Creatura dice all'altra "Questo sei tu". Laudato sì - sottolinea il Antonio Presti - perché scollegandosi dall'ordinario ci si ricollega all'Universale: una via assoluta di Bellezza, per combattere quella contemporaneità che oggi più che mai vive in nome della rete, dell'universo virtuale, della macchina infernale che ci fa sprofondare nel mondo digitale, della divisione, dell'indifferenza, della solitudine».

"Il Cantico di Librino" risplenderà tra migliaia di pali del quartiere Librino, riportando tra le strade la Luce dello Spirito

«Dobbiamo fare lo sforzo di distogliere gli occhi dal telefonino per alzare lo sguardo verso l'alto e ammirare il Creato, così come San Francesco ci ha insegnato. Dall'ordinario allo straordinario - continua il presidente della Fondazione Fiumara D'Arte - il passaggio deve liberarci da quella mortificazione dell'anima che anestetizza tutto ciò che ci circonda. La strada da seguire è quella dell'essere Uomo, ancora con il suo cuore, al centro dell'universo con la sua Anima, la sua Bellezza, la sua Verità».

La Porta della Bellezza, un'altra opera che Antonio Presti ha donato a Librino

«La vera politica sociale - conclude Antonio Presti - è quella che restituisce ai suoi cittadini un respiro universale: bisogna parlare sempre meno di quella rigenerazione urbana che non mette al centro l'uomo ma solo i suoi servizi. Occorre invece lavorare per costruire Bellezza, quella che mette al centro di ogni scelta il valore del sentire che vivifica e ristora, che non abbia come suo dio, il tempo, il denaro, l'apparire. Bellezza che verrà condivisa con tutte le persone e i turisti che attraverseranno Librino, perché solo il cuore di un bambino innocente e puro può parlare a tanti cuori anestetizzata e annichiliti».

Dice Antonio Presti: "La vera politica sociale è quella che restituisce ai suoi cittadini un respiro universale"

Alle gigantografie di bambini, giovani, adulti e anziani, sarà infatti affidato un messaggio sacro e potente: transitare lungo le strade inanellate dai banner del Cantico sarà come percorrere un viatico interiore che simboleggia le stagioni della vita.

Il PROGETTO "IL CANTICO DI LIBRINO"

Il Cantico di Librino

"Il Cantico di Librino" è un'installazione fotografica monumentale su migliaia di pali della luce, dove i protagonisti saranno gli stessi abitanti, immortalati da nove fotografi siciliani. I ritratti saranno stampati su giganteschi banner dove verranno impresse le parole d'amore ispirate alla preghiera di San Francesco.

I laboratori fotografici per realizzare "Il Cantico di Librino", hanno visto all'opera, per diversi mesi, migliaia di fedeli e nove fotografi siciliani

I laboratori fotografici hanno visto all'opera per diversi mesi migliaia di fedeli e i fotografi Arianna Arcara, Luigi Auteri, Valentina Brancaforte, Cristina Faramo, Claudio Majorana, Alessio Mamo, Orazio Ortolani, Maria Sipala, coordinati dal catanese pluripremiato Antonio Parrinello, con la straordinaria partecipazione del rinomato fotografo franco-iraniano di National Geographic Reza Deghati e del fratello e collega Manoocher.

- www.ateliersulmare.com

26 settembre 2018
Condividi:
Certified Premium Reseller Ray-Ban 2017
TERRASANTA

TERRASANTA

Alberghi e ospitalità
proposto da Si Viaggiare srl
TARIFFE

TARIFFE

Alberghi e ospitalità
Cappe Aspiranti Catania e Sicilia Electolux Professional
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le rubriche

Aziende consigliate