Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine
Bonus condizionatori 2020, che cos'è e chi ne ha diritto

Bonus condizionatori 2020, che cos'è e chi ne ha diritto

Il bonus prevede una detrazione dal 50% al 65%, con punte fino al 110% in occasione di lavori di ristrutturazione con il super bonus

Contenuti Sponsorizzati
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

Prima che questa estate arrivasse le previsioni di lungo termine facevano "raggelare" il sangue nelle vene. Si parlava di una delle estati più torridi di sempre. Fortunatamente, le previsioni, in quanto previsioni, appunto, non possono dare certezze e fino ad ora si sono rivelate errate.

Certo è che siamo a luglio e il caldo comunque si fa sentire, così come si fa sentire la voglia di condizionatore. Tra l'altro, se vogliamo cambiare quello che abbiamo o acquistarne uno nuovo, è proprio questo il momento adatto. Infatti, dopo il bonus biciclette e quelli per gli interventi di ristrutturazione, con il "bonus condizionatori" è possibile contare anche sugli incentivi per dotarsi di impianti di climatizzazione. Ecco come fare...

Cos'è il "bonus condizionatori"

Cos'è il "bonus condizionatori"

  • Stai cercando condizionatori d'aria e climatizzatori? Trova il negozio più vicino a te - CLICCA QUI

Previsti dalla Legge di Bilancio 2020, gli incentivi sono stati confermati nell'ambito del superbonus per le ristrutturazioni, in quanto ritenuti elettrodomestici a basso consumo energetico e impatto ambientale limitato.
Prevedono uno "sconto" dal 50% al 65% (ma con punte fino al 110%) del costo totale per chi non ha mai avuto/comprato prima un apparecchio, a seconda del lavoro eseguito.

Chi ha diritto "bonus condizionatori"

Chi ha diritto "bonus condizionatori"

  • Devi installare il tuo nuovo climatizzatore d'aria? Trova le aziende specializzate più vicine a te - CLICCA QUI

Ha diritto al bonus chi si dota di condizionatore/climatizzatore ad uso domestico, entro il 31 dicembre 2020 o, nel caso di condomini, fino al 31 dicembre 2021. Si tratta in particolare di una detrazione fiscale per l'acquisto di tre categorie di prodotti:

  • climatizzatori a basso consumo energetico
  • a pompa di calore e con classe A++++
  • deumidificatori d'aria e termopompe

Quanto si può risparmiare

Quanto si può risparmiare

Lo "sconto" maggiore (110%) è previsto nel caso in cui l'acquisto avviene in occasione di lavori di ristrutturazione effettuati con il super bonus 110%. L'incentivo scende al 65% se il condizionatore è a pompa di calore e ad alta efficienza energetica, e ne sostituisce uno di classe inferiore. È invece del 50% per chi invece acquista l'apparecchio nell'ambito di una ristrutturazione ordinaria (di casa o condominiale) o senza lavori di miglioria energetica.

Per usufruire dell'incentivo occorre riportare la fattura di acquisto all'atto della dichiarazione dei redditi 2021, per ottenere poi un rimborso in 10 anni. Se, per esempio, si sono spesi 2.000 euro tra acquisto e installazione per un apparecchio semplice (non rientrante nella categoria del super ecobonus), si avrà diritto a un rimborso di 1.000 euro (50%), pari a 100 euro di detrazioni fiscali all'anno per 10 anni.

Le 6 regole per usare il climatizzatore e non soffrire di caldo risparmiando... (Guidasicilia)

16 luglio 2020
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le rubriche

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE