Crea GRTAIS la tua Vetrina su guidasicilia.it. Fai sapere anche se consegni a domicilio. Gratis per sempre.

Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine

Che Natale ci aspetta quest'anno?

In attesa del nuovo "Dpcm Natale 2020" vi diciamo a quali possibili restrizioni andiamo incontro

Che Natale ci aspetta quest'anno?
Contenuti Sponsorizzati
Tour del Portogallo, Capo Verde
Museo Civico Ex Carcere Borbonico
Pizza /  A Cannara /  A Cannara
FICUS BENGIAMIN  albero VASO 240 L

FICUS BENGIAMIN albero VASO 240 L

270,00 € 300,00 €
Tour East Canada e Riviera Maya
  • Hai un'attività che vuoi rendere visibile? Fallo ora gratuitamente - CLICCA QUI

In attesa del nuovo Dpcm che svelerà quale Natale ci attende e che dovrebbe essere presentato nei prossimi giorni, quello che già si sa è che il nuovo decreto manterrà l'attuale divisione delle regioni in 3 aree di rischio.

E a proposito delle zone di rischio (gialle, arancioni e rosse), la Sicilia,  dopo 23 giorni in zona arancione, da domenica 29 novembre, è diventata regione gialla, ovvero fra quelle con minori restrizioni anti del Covid-19. Ciò significa che sono stati riaperti al pubblico bar, ristoranti e pasticcerie - che possono ricevere clienti, ma fino alle 18, poi solo in modalità asporto fino alle 22; la circolazione dei cittadini torna libera, senza bisogno dell'autocertificazione, in tutta la Regione. Le altre regole per i territori in zona gialla sono: coprifuoco notturno, dalle 22 alle 5, mezzi pubblici con capienza al 50 per cento, chiusura per musei, cinema e teatri, e anche per i centri commerciali nei festivi e prefestivi. La didattica rimane a distanza dalla prima superiore.

Intanto, prima dell'ufficialità del "Nuovo Dpcm Natale 2020", di seguito riportiamo le ipotetiche restrizioni per le festività, secondo fonti di Governo.

VIAGGI ALL'ESTERO

Viaggi all'estero

  • Stai cercando agenzie di viaggi e turismo? Trova quelle più vicine a te - CLICCA QUI

Chi sceglierà di andare all'estero per le vacanze natalizie, al ritorno dovrà osservare un periodo di quarantena obbligatoria che potrebbe essere di due settimane. È questa la soluzione che il governo potrebbe adottare per evitare gli spostamenti e soprattutto scongiurare i rischi di un'impennata dei contagi da coronavirus, come accaduto la scorsa estate.

PISTE SCIISTICHE CHIUSE

Piste sciistiche chiuse

  • Stai cercando enti di servizi al turismo? Trova quelli presenti in Sicilia - CLICCA QUI

Ogni Stato ha piena autonomia, ma se davvero si riuscirà a siglare l'accordo per tenere chiusi gli impianti da sci anche in Francia e Germania, saranno poste limitazioni strette per i viaggi in Austria, Slovenia e negli altri Stati dove si va generalmente a trascorrere le vacanze sulla neve. Il governo ha intanto confermato che di riapertura degli impianti si potrà parlare soltanto dopo le feste di Natale.

DIVIETO DI SPOSTAMENTO TRA REGIONI

Divieto di spostamento tra Regioni

È intenzione del governo quella di vietare lo spostamento anche tra quelle regioni che entreranno nella fascia gialla di rischio. I presidenti di regione sono contrari perché temono un nuovo, durissimo colpo per le attività economiche e turistiche già in estrema crisi. Non è escluso quindi che si prevedano alcune deroghe.

FESTE IN FAMIGLIA

Feste di Natale in famiglia

  • Cerchi servizi di ristorazione collettiva e catering? Trova i ristoratori più vicini a te - CLICCA QUI

Una deroghe per gli spostamenti tra Regioni potrebbe essere concessa per il ricongiungimento familiare tra genitori e figli, coniugi e partner conviventi. Oltre al ritorno presso l'abitazione di residenza o il domicilio potrebbe essere consentita, ad esempio nel caso di anziani soli, la possibilità di muoversi da una regione all'altra.

FESTE VIETATE

Feste nei localo pubblici vietati

  • Stai cercando ristoranti? Trova quelli più vicini a te - CLICCA QUI

Le feste nei locali pubblici e nei luoghi privati resteranno vietate. Per le case private si sta pensando di inserire nel Dpcm la raccomandazione di limitare gli ospiti e i commensali a tavola: la decisione non è presa, ma il governo potrebbe suggerire di non riunirsi in più di 6, 8 persone, anche per proteggere anziani e persone con fragilità.

NEGOZI E ORARI DI CHIUSURA

Negozi e orari di chiusura

  • Stai cercando centri commerciali, supermercati e grandi magazzini? CLICCA QUI

I negozi potrebbero ottenere il permesso di chiudere alle 22 e i centri commerciali saranno aperti nel fine settimana e nei giorni festivi. In questo caso il "coprifuoco” potrebbe slittare alle 23. Nei giorni di Natale e Capodanno potrebbe esserci un'ulteriore allungamento oltre le 24, ma molto dipenderà dalla situazione epidemiologica.

MONITORAGGIO CONTINUO

Monitoraggio continuo

L'attenzione continuerà a essere puntata sul monitoraggio settimanale, che avrà parametri diversi come hanno chiesto i governatori. Soltanto quando l'Rt sarà ampiamente sotto l'1 e per diverse settimane, si valuterà l'apertura serale di bar e ristoranti, ma anche delle altre attività come palestre e centri estetici.

27 novembre 2020
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Tour del Portogallo, Capo Verde
Museo Civico Ex Carcere Borbonico
Pizza /  A Cannara /  A Cannara
FICUS BENGIAMIN  albero VASO 240 L

FICUS BENGIAMIN albero VASO 240 L

270,00 € 300,00 €
Tour East Canada e Riviera Maya
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le rubriche

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE