Concluso il restauro della ''Teoria dei Santi''

Concluso il restauro della "Teoria dei Santi"

L’affresco della Chiesa rupestre del Crocifisso di Lentini è stato restaurato grazie al contributo de "I Luoghi del Cuore" del FAI

È stato presentato il restauro - appena terminato - del prezioso affresco della "Teoria dei Santi" nella Chiesa rupestre del Crocifisso, grotta di notevole interesse sita nel territorio di Carlentini, a pochi passi dal centro abitato di Lentini (SR). L'intervento è stato reso possibile grazie al contributo di 15.000 € messo a disposizione nell'ambito dell'ottava edizione de "I Luoghi del Cuore", il censimento dei luoghi italiani da non dimenticare promosso da FAI - Fondo Ambiente Italiano e Intesa Sanpaolo.

L'ingresso alle Grotte del Crocefisso di Lentini - ph Antreus93
Foto di Antreus93 - Opera propria, CC BY-SA 4.0

La Chiesa del Crocifisso di Lentini fa parte di un ampio e complesso apparato di insediamenti rupestri, costituito da grotte prevalentemente artificiali, utilizzate nei secoli sia come abitazioni sia come luoghi di culto.

Gli affreschi contenuti al suo interno, realizzati tra il XII e il XVII secolo, nonostante la rarità e il notevole valore, sono stati per lungo tempo trascurati e lo stato di cattiva conservazione in cui versavano - tanto più in un ambiente umido come quello della grotta - ha spinto i cittadini, che vedono nella chiesa un luogo dal grande valore identitario, a mobilitarsi per la salvaguardia del bene.

L'ambiente all'ingresso della Chiesa rupestre del Crocifisso di Lentini

Durante il censimento del 2016, infatti, la Chiesa rupestre di Lentini ha ricevuto 3.831 voti, grazie all'importante attività di raccolta firme e sensibilizzazione del gruppo di iniziativa civica Lentini nel Cuore - che riunisce cittadini e associazioni di volontariato quali Neapolis, Archeoclub Lentini, SiciliAntica, Proloco Lentini e Lions Club Lentini.

L'affresco della "Teoria dei Santi" della Chiesa rupestre di Lentini

Questo risultato ha permesso alla Parrocchia di partecipare al bando che il FAI lancia dopo ogni edizione, presentando un progetto di recupero dell'affresco della "Teoria dei Santi", in grave degrado, accompagnato da un piano di comunicazione e di azioni sul territorio ideato dall'Associazione Neapolis. Il progetto è stato valutato idoneo e ha ottenuto il contributo "I Luoghi del Cuore" a cui si è aggiunto il cofinanziamento della Parrocchia.

L'affresco della "Teoria dei Santi" durante il restauro

L'affresco comprende le raffigurazioni di Santa Elisabetta, Mater Domini, San Leonardo, San Giovanni Battista e un Santo Vescovo ed è localizzato sulla parete dell'ambulacro della grotta. L'intervento da poco concluso - curato dalla dottoressa Raffaella D'Amico - ha eliminato i fattori di degrado presenti e ha messo in luce le "giornate" dell'affresco (le fasi progressive di realizzazione del dipinto), le scritte onomastiche dei Santi e particolari pittorici ormai celati, restituendo la leggibilità all'intera opera.

L'affresco della "Teoria dei Santi" durante il restauro

Ora la speranza è che l'intervento realizzato con il contributo "I Luoghi del Cuore" possa fungere da volano per il recupero dell'intero ciclo pittorico presente nella Grotta del Crocifisso e più in generale di tutto il complesso rupestre, attirando l'attenzione anche economica dei portatori di interesse locali e permettendo alla chiesa e ai suoi affreschi di tornare a essere un fiore all'occhiello del territorio, anche sotto il profilo turistico. [La Chiesa rupestre del Crocifisso su FB]

Santa Elisabetta, Mater Domini e San Leonardo nell'affresco della "Teoria dei Santi" nella Chiesa rupestre del Crocifisso di Lentini

"Dopo l'ottimo risultato nel censimento de "I Luoghi del Cuore" del 2016 - commenta Giuseppe Taibi, Presidente FAI Sicilia - esprimo piena soddisfazione per il restauro di questo affresco in uno degli importanti oratori della Sicilia bizantina, recuperato grazie all'intervento del FAI e di Intesa Sanpaolo, unitamente alle istituzioni e associazioni di Lentini. Un passo fondamentale verso il recupero complessivo della chiesa rupestre, che auspico possa continuare con successo. Colgo l'occasione per invitare tutti a votare entro il 30 novembre i propri Luoghi del Cuore in occasione della nona edizione del censimento".

Il censimento "I Luoghi del Cuore"

I Luoghi del Cuore

Dar voce alle segnalazioni dei beni più amati in Italia per assicurarne il futuro è lo scopo de I Luoghi del Cuore, il censimento promosso dal FAI in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Il progetto, lanciato nel 2003, si svolge ogni due anni e si propone di coinvolgere concretamente tutta la popolazione e di contribuire alla sensibilizzazione sul valore del nostro Patrimonio.

Attraverso il censimento, il FAI sollecita le istituzioni locali e nazionali competenti affinché mettano a disposizione le forze per salvaguardare i luoghi cari ai cittadini; ma il censimento è anche il mezzo per intervenire direttamente, laddove possibile, nel recupero di alcuni beni votati.

I Luoghi del Cuore, dal 2003 a oggi, ha permesso di varare interventi a favore di 68 luoghi grazie alla fattiva collaborazione tra FAI e istituzioni. Ancora più numerosi sono gli effetti virtuosi innescati dell'iniziativa, che hanno portato al recupero di beni grazie alla mobilitazione di pubbliche amministrazioni e privati cittadini.

È in corso fino al 30 novembre la nona edizione del censimento. Per votare: www.iluoghidelcuore.it

22 ottobre 2018
Condividi:
Chiesa di Maria Santissima del Monte

Chiesa di Maria Santissima del Monte

Agriturismo e turismo rurale
proposto da Villa D'Andrea
Museo Regionale della Ceramica di Caltagirone

Museo Regionale della Ceramica di Caltagirone

Agriturismo e turismo rurale
proposto da Villa D'Andrea
Locandine

Locandine

Pubblicità e marketing
Biglietti da visita

Biglietti da visita

Pubblicità e marketing
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le rubriche

Aziende consigliate