Ebbene siciliani, spizzuliari scaccio fa bene alla salute!

Ebbene siciliani, spizzuliari scaccio fa bene alla salute!

Frutta secca anti-obesità: sì a noci, mandorle e pistacchi. Hanno effetto saziante e offrono energia, grassi buoni, proteine, vitamine e minerali

Contenuti Sponsorizzati
CAPITALI BALTICHE

CAPITALI BALTICHE

1.250,00 €
Galleria Luigi Sturzo
LA CANTINA
Corte Capitaniale

È tempo di scaccio in Sicilia! Il consumo di mandorle, noci, nocciole e pistacchio (lo scaccio), ciò che oggi sembra essere diventata una vera e propria tendenza alimentare, in Sicilia è un’antica usanza. Sì perché, spizzuliare scaccio (mangiucchiare frutta secca) nei momenti di convivialità, per i siciliani vuol dire stare insieme spensieratamente, e l’arrivo della stagione autunnale è il momento ideale.

La frutta secca risulta essere - scientificamente parlando - un vero toccasana.

C’è però da essere più precisi riguardo la "tendenza alimentare", perché se è vero che sempre più spesso, oggigiorno, si tende sempre di più a trasformare tutto in moda, è pure vero che la frutta secca risulta essere - scientificamente - un toccasana.

I nutrizionisti raccomandano di mangiare frutta secca più spesso...

Infatti, includere noci, insieme a mandorle, nocciole, pistacchi nella dieta può ridurre l'aumento di peso e diminuisce il rischio di sovrappeso e obesità: ad essere d’aiuto è il loro effetto saziante.

Includere noci, insieme a mandorle, nocciole, pistacchi nella dieta può ridurre l'aumento di peso e diminuisce il rischio di sovrappeso e obesità

È quanto emerge da uno studio guidato dalla Loma Linda University School of Public Health e dalla International Agency for Research on Cancer, in collaborazione con 35 ricercatori che l'hanno revisionato e pubblicato sulla rivista European Journal of Nutrition.

Il consiglio è mettere la frutta secca al centro del piatto durante i pasti per sostituire i prodotti animali.

Il team di ricerca ha analizzato le informazioni sulla dieta e sull'indice di massa corporea di 373.293 persone, tra i 25 e i 70 anni, reclutate tra il 1992 e il 2000 in 10 Paesi europei nell'ambito dello studio European Prospective Investigation into Cancer and Nutrition. In media, i partecipanti allo studio hanno guadagnato nell'arco di cinque anni due chili e cento grammi, ma rispetto a chi non consumava affatto noci coloro che ne consumavano di più sono ingrassati meno.

Noci, mandorle, nocciole e pistacchi, offrono energia, grassi buoni, proteine, vitamine e minerali.

Gli amanti e consumatori di noci, mandorle, nocciole, pistacchi infine, avevano un rischio del 5 per cento più basso di diventare sovrappeso o obesi.
Joan Sabaté, autore senior dello studio, raccomanda di mangiarle più spesso, sottolineando che offrono energia, grassi buoni, proteine, vitamine e minerali. Il consiglio è metterle al centro del piatto durante i pasti per sostituire i prodotti animali.

Be', che dire? Un motivo in più per spizzuliare scaccio in compagnia!

4 ottobre 2019
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
CAPITALI BALTICHE

CAPITALI BALTICHE

1.250,00 €
Galleria Luigi Sturzo
LA CANTINA
Corte Capitaniale
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le rubriche
Contenuti Sponsorizzati

Offerte & Promozioni

ANALISI DI BIOIMPEDENZA

ANALISI DI BIOIMPEDENZA

In collaborazione con il Dott. Ianez Santamaria Nutrizionista Biologo
ISTRUZIONE DIETA

ISTRUZIONE DIETA

In collaborazione con il Dott. Ianez Santamaria Nutrizionista Biologo
ANALISI PLICOMETRICA

ANALISI PLICOMETRICA

In collaborazione con il Dott. Ianez Santamaria Nutrizionista Biologo
ANAMNESI ALIMENTARE

ANAMNESI ALIMENTARE

In collaborazione con il Dott. Ianez Santamaria Nutrizionista Biologo

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE