Il Treno Storico del Gusto ha fischiato!

Il Treno Storico del Gusto ha fischiato!

Alla riscoperta della Sicilia più autentica partendo dal cibo e attraversando i territori più affascinanti

Contenuti Sponsorizzati
Bosco Santo Pietro
AROMI DI TUTTI I TIPI IN VASO 14
vaso Ø 24 cm.  alberello
Corte Capitaniale

Il fischio del primo treno lo si potrà sentire a Siracusa, il 27 aprile. Un treno del gusto dedicato ai "dolci delle feste" e che farà tappa a Noto, nell'oasi di Vendicari, sull'isola delle Correnti e a Ispica.

"Treni storici del gusto"

Dopo il primo, di "Treni storici del gusto" ne partiranno moltissimi altri e viaggeranno fino all'8 dicembre, e tutte le corse parleranno dei territori che attraverseranno, delle loro tradizioni gastronomiche e delle loro materie prime di eccellenza.
L'obiettivo è quello trasmettere ai turisti un messaggio preciso: se dovete comprare un prodotto, sceglietene uno del posto.

"Treni storici del gusto"

Dunque, si comincia con "Il treno dei dolci delle feste" in partenza da Siracusa e si finisce con "Il treno dello sfincione e della frutta d'inverno" che partirà da Palermo per fare tappa a Bagheria e Cefalù.

"Treni storici del gusto"

Nel mezzo, altri cinquanta itinerari, tre dei quali riguardano manifestazioni inserite nel Calendario dei Grandi Eventi in Sicilia: Chocomodica, Salina Isola Slow e la Fiera mediterranea del cavallo che si terrà dal 10 al 12 maggio nella Tenuta di Ambelia e che, per tutte le tre giornate della rassegna equina, sarà possibile raggiungere a bordo della vaporiera del Gruppo 685 risalente al 1912.

Vaporiera del Gruppo 685 risalente al 1912 - "Treni storici del gusto"

Quella di quest’anno è la seconda edizione del progetto "I Treni storici del Gusto" - iniziativa che lo scorso anno ha fatto registrare oltre 10mila presenze - realizzato dalla Regione Siciliana in collaborazione con Fondazione Ferrovie dello Stato, che ha messo a disposizione i mezzi (un prezioso parco di locomotive, automotrici e carrozze d'altri tempi), e Slow Food Sicilia, che ha affiancato gli itinerari con dei "laboratori del gusto".

"Treni storici del gusto"

Il progetto si articola in una vera e propria narrazione della Sicilia attraverso i suoi sapori caratteristici e i suoi luoghi più suggestivi: borghi, castelli, aree archeologiche, parchi, oasi e riserve naturali. Una proposta turistica, dunque, rivolta a chi è attento ai paesaggi e alle testimonianze storico-artistiche ma anche alle produzioni locali e ai cibi che rappresentano l'identità più vera e profonda delle comunità che vivono sul territorio.

"Treni storici del gusto"

Per alcuni collegamenti saranno utilizzati pullman che viaggeranno, comunque, lungo percorsi paralleli ai tracciati delle ferrovie dismesse mentre alcuni treni si fermeranno anche in territori a volte completamente isolati; ed è anche per contrastare l’abbandono di intere zone della Sicilia che alle comunità locali è affidato il compito di partecipare al progetto, valorizzando a ogni stazione prodotti agricoli e alimentari in via d'estinzione.

"Treni storici del gusto"

Tra le novità di questa seconda edizione, le "Vie d'acqua" verso Mozia, Favignana, Lipari e Salina, con itinerari di viaggio che hanno l'obiettivo di rimarcare la ricca complessità culturale della Sicilia intesa come "Isola tra le isole".

19 aprile 2019
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Bosco Santo Pietro
AROMI DI TUTTI I TIPI IN VASO 14
vaso Ø 24 cm.  alberello
Corte Capitaniale
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le rubriche

Aziende consigliate