La Sicilia e la Musica: la voce del Mondo al centro del Mediterraneo

La Sicilia e la Musica: la voce del Mondo al centro del Mediterraneo

Una veloce "cantata" per descrivere la musica popolare siciliana. E a chi venisse voglia di imparare a suonare, un nostro prezioso consiglio...

Contenuti Sponsorizzati
ZOOM SGH6 MICROFONO PER ZOOM H6
DI MARZIO AIR NORTON S NERO DP180BK
ROLAND MH2 22BD

ROLAND MH2 22BD

73,00 €
Pietro Sarfati LINEE DI BASSO CON CD
KOPPRASCH 60 STUDI PER TROMBA VOLUME 1 MGB

Linguaggio fondamentale per la costituzione e costruzione di qualsiasi società, la musica è forse il codice più semplice e diretto, nella sua connaturata complessità, per descrivere l’anima e l’evoluzione di un Popolo.

The Vintage Festival, dipinto di Lawrence Alma-Tadema (1870)

Prendiamo a dimostrazione il popolo siciliano e la sua musica, la quale affonda le proprie radici nelle elegie funebri e negli inni sacri introdotti dagli antichi greci e poi dagli arabi e successivamente dalla musica strumentale normanna.

Musica e danza araba

Possiamo dunque definire la Sicilia come culla di civiltà e di una world music ancestrale, dove l’innesto tra le diverse manifestazioni musicali succedutesi ha creato il carattere dell'Isola ma rende complicato disegnare con precisione una mappa con la quale risalire all’origine esatta della sua musica.

World Music

E così ci viene da ripetere la definizione di World Music per indicarla al meglio, tenuto conto che, se per grandi linee andiamo a categorizzare tipologie storiche della musica siciliana, il percorso che ne viene fuori è proprio quello che traccia un itinerario senza confini.

I Canti di Lavoro siciliani

Ad esempio, una prima tipologia musicale legata alla tradizione siciliana è costituita dai canti di lavoro, eseguiti per coordinare e scandire al meglio le azioni dei mestieri, proprio come quelli dei cantori-raccoglitori di cotone del Mississipi, sostanzialmente i creatori del Blues.

Carrettieri suonatori

Altra categoria culturalmente antica - e legata alla prima -, quella dei gruppi folklorici e dei cantastorie. I loro canti e la loro musica, associati spesso a danze e strumenti tipici, raccontavano la vita e le passioni di contadini, pescatori, carrettieri, dando anche alla più umile delle esistenze un’aura mitica e leggendaria. Una forma (molto) ante litteram di Kabarett tedesco e Teatro Canzone.

Zampognari siciliani

Molto importanti sono anche i canti di Natale, le Novene natalizie che raccontavano, e lo fanno tutt’ora, le storie legate alla natività. Anticamente, durante i nove giorni precedenti la vigilia di Natale, erano eseguite dai ninnariddari e dai ciaramiddari che andavano in giro per le case dei paesi al calare della notte. Insomma, gli antenati dei cantori di Natale che oggi siamo abituati a vedere nei film americani.

Vincenzo Bellini, il Cigno di Catania

Queste tre categorie musicali siciliane, sono state fonti di ispirazione per musicisti celebri - pensiamo a Scarlatti o a Bellini - che con le loro composizioni hanno rafforzato i connotati del popolo siciliano e lo hanno fatto conoscere a livello internazionale. Nel caso di Vincenzo Bellini poi, la sua Norma è diventata addirittura una delle ricette culinarie più conosciute della Sicilia...

Secondo da sinistra, Nick La Rocca, di Salaparuta (TP) in una performance con il suo gruppo, l'Original Dixieland Jazz Band

Nella ricchissima (e lunghissima) "Storia della Musica" in Sicilia è impossibile non citare quanto ricco sia stato il contributo (ricevuto e dato) al Jazz, dagli anni ‘40 fino ad oggi, quanto sia stato vivido e vitale il panorama Rock della Catania degli anni ‘90 e quanto oggi sia importante un festival come il Ypsigrock di Castelbuono per la diffusione della Musica Indie a livello internazionale.

Friscaletti e marranzani, due strumenti tipici siciliani

Parallelamente, è imprescindibile citare la storia degli strumenti musicali in Sicilia che, associato alla straordinaria cultura artigiana dell’isola, ha visto nascere ed operare veri e propri artisti nella costruzione di zufoli, zampogne, flauti, tamburi e chitarre.

SeM Strumenti

Se qualcuno, a questo punto - magari proprio grazie a questo articolo -, ha avvertito un’irrefrenabile voglia di cominciare a suonare e vorrebbe acquistare uno strumento, l’indicazione che possiamo dare è soltanto una, la migliore a nostro avviso: rivolgersi a SeM Strumenti, oramai punto di riferimento per i musicisti siciliani e tra i negozi di musica più forniti della Sicilia. Veramente.

SeM Strumenti

In quel di Caltagirone, si potranno acquistare strumenti e accessori musicali attingendo da un catalogo che contempla soltanto l’altissima qualità (Yamaha, Ibanez, Marshall, Pearl, Zildjian, Alysée, Korg), e trovare prodotti musicali impossibili da reperire altrove visto che SeM Strumenti è rivenditore unico di alcune tra le più prestigiose marche (Fender, Ernie Ball Music Man, Mesa-Boogie).

Qualcuno di Palermo, Trapani, Sciacca, oppure di Cefalù o di Messina ha gonfiato le guance emettendo un sonoro UFFA! perché Caltagirone è troppo distante? Niente paura, perché SeM Strumenti è anche un fornitissimo negozio online, tra i migliori negozi eCommerce presenti sul panorama nazionale (negozio Diamond su Mercatino Musicale), che garantisce prodotti sempre disponibili in pronta consegna. Veramente.

30 maggio 2019
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
ZOOM SGH6 MICROFONO PER ZOOM H6
DI MARZIO AIR NORTON S NERO DP180BK
ROLAND MH2 22BD

ROLAND MH2 22BD

73,00 €
Pietro Sarfati LINEE DI BASSO CON CD
KOPPRASCH 60 STUDI PER TROMBA VOLUME 1 MGB
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le rubriche

Aziende consigliate