La viticoltura bio in Italia si è triplicata in sei anni

La viticoltura bio in Italia si è triplicata in sei anni

La Sicilia è una delle tre regioni italiane dove si produce maggiormente vino biologico

Contenuti Sponsorizzati
Arnia Dadant KUBIK a 6 favi  (COMPLETA)
PITAYA ROSSA IN VASO PITAYA PIANTA TROPICALE
PIANTE DI FIORITURA
Cod. CA24

È più che triplicata, negli ultimi sei anni, la viticoltura bio italiana. A renderlo noto è FederBio in occasione della firma, il prossimo 8 aprile a Vinitaly (7-10 aprile Veronafiere), dell'accordo di collaborazione con Coldiretti per la tutela e lo sviluppo dell'agricoltura e dei prodotti biologici italiani, e dell'incontro "La Rivoluzione green nel bicchiere".

Vigneto siciliano

Dal report economico della federazione, emerge che oggi il settore conta una superficie pari al 12% dei terreni totali occupati da vigneto, con un'incidenza ancora più elevata nel centro-sud: in Sicilia, ad esempio, 1 ettaro su 4 è coltivato con metodo biologico. Puglia, Toscana e Sicilia sono le regioni dove se ne produce in quantità maggiore.

Vigneto di Nero d'Avola

La produzione totale è di circa 500 milioni di litri. Nel 2017 le vendite nella grande distribuzione hanno raggiunto 22 milioni di euro con un incremento del +41% rispetto al 2016.

Vendemmia in un vigneto ai piedi dell'Etna

Nel corso dell'edizione 2019 di Vinitaly, al fine di permettere di conoscere al meglio nuove tendenze e l'andamento del comparto, sarà presente - spiega una nota della federazione - un'enoteca bio nell'area Biola.Eu, progetto co-finanziato dall'Unione europea, che ha l'obiettivo di consolidare il settore agroalimentare biologico europeo in Italia, Germania e Francia.

4 aprile 2019
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Arnia Dadant KUBIK a 6 favi  (COMPLETA)
PITAYA ROSSA IN VASO PITAYA PIANTA TROPICALE
PIANTE DI FIORITURA
Cod. CA24
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le rubriche

Aziende consigliate