Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine
Un milione e 100mila euro per la Sicilia Patrimonio dell'Umanità

Un milione e 100mila euro per la Sicilia Patrimonio dell'Umanità

Un progetto per incrementare qualità della fruizione turistica e culturale di alcuni dei tesori siciliani inseriti nella World Heritage List

Contenuti Sponsorizzati
KIKÈ Traminer Aromatico - Cantine Fina
VINO ONÌRIS ROSSO - DUCA DI SALAPARUTA
Casarecce pesce spada, pomodorino, melenzane e menta.

Un milione e 100mila euro per "Le città Tardo Barocche del Val di Noto", "Siracusa e Le Necropoli rupestri di Pantalica", "Villa Romana del Casale di Piazza Armerina".
Lo prevede il progetto finanziato dal Mibac e co-finanziato dalle Regione siciliana che è stato presentato nella Sala degli Specchi di Palazzo Ducezio a Noto.

"Le città Tardo Barocche del Val di Noto"

Cinque le azioni previste: 1) revisione e adeguamento dei piani di gestione; 2) sistematizzazione delle conoscenze del patrimonio dei Siti Unesco Val di Noto, Villa Romana del Casale e Siracusa-Necropoli di Pantalica, e istituzione del relativo archivio unico; 3) progettazione ed attuazione della comunicazione dedicata; 4) cartellonistica; 5) diffusione della conoscenza del patrimonio Unesco all'interno delle comunità locali e per i visitatori.

La Neapolis di Siracusa

L'obiettivo è quindi quello di "incrementare la qualità della fruizione dell'offerta culturale e turistica dei Siti Unesco non solo verso i sempre più numerosi visitatori, ma anche nei confronti delle comunità locali, per avviare in concreto quelle attività di gestione e valorizzazione dei territori previste nei singoli Piani di gestione dei siti".

Le Necropoli rupestri di Pantalica
Foto di Pietro Columba - fonte, CC BY-SA 2.0

All'incontro hanno partecipato i sindaci e i rappresentanti dei tredici comuni coinvolti (Caltagirone, Catania, Militello in Val di Catania, Modica, Noto, Palazzolo Acreide, Ragusa, Scicli, Piazza Armerina, Cassaro, Ferla, Siracusa e Sortino), che si sono riuniti per condividere la visione strategica e le direttrici operative del progetto.

Mosaico della Villa Romana del Casale di Piazza Armerina

"È un avvio storico - ha sottolineato il sindaco di Noto, Corrado Bonfanti - una tappa importante perché vede la collaborazione di tre siti del Sud Est Patrimonio Unesco". I sindaci e i rappresentanti del Comuni presenti hanno evidenziato la valenza dell'unicità del territorio, un'area che ha differenze profonde, ma che deve mirare ad una progettazione comune, una rete. [ANSA]

- La Sicilia Patrimonio dell'Umanità (Guidasicilia)

27 marzo 2019
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
KIKÈ Traminer Aromatico - Cantine Fina
VINO ONÌRIS ROSSO - DUCA DI SALAPARUTA
Casarecce pesce spada, pomodorino, melenzane e menta.
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le rubriche

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE