Acquisti in città

Offerte, affari del giorno, imprese e professionisti, tutti della tua città

vai a Shopping
vai a Magazine
Una festa col botto per lo spumante italiano!

Una festa col botto per lo spumante italiano!

Tra gli italiani aumenta il consumo dello spumante nazionale che all'estero prende letteralmente il volo

Contenuti Sponsorizzati
Vino Etna Bianco Biologico - Nicosia - Fondo Filara
PAS DOSÉ - Metodo Classico - Cantine Fina
VOLA VOLA VIOGNIER TERRE SICILIANE I.G.P. - Cantine Fina

Nella maratona di ricorrenze in calendario dal primo dicembre all'Epifania, cresce ancora il consumo di vini spumeggianti con gli italiani che berranno qualche bottiglia in più (+3,3%) rispetto alle festività del 2018-2019. Una media di poco più di 2,5 milioni di spumanti al giorno.

Per la sola serata di fine anno voleranno 44-48 milioni di tappi ma sono elevati anche i consumi di bollicine per i giorni di Natale e dell'Epifania. Sono queste le previsioni dei consumi di fine anno di Ovse-Ceves, sulla base di dati raccolti dagli operatori economici sul mercato e secondo una fotografia dei consumi negli ultimi 28 anni.

In totale, stimano dall'Osservatorio Economico Vini Spumanti Effervescenti, saranno circa 77 milioni le bottiglie made in Italy stappate per un valore alla produzione di circa 280 milioni di euro a fronte di una spesa degli italiani di 630 milioni di euro. Mentre saranno solo 3,7-3,9 milioni le bottiglie straniere, stappate soprattutto in ristoranti delle metropoli e in veglioni di locali notturni e in località di vacanza, per una spesa al consumo di altri 240 milioni.

E, secondo un'analisi della Coldiretti, quest'anno è record storico per lo spumante nel mondo, che batte lo champagne francese. Infatti, con un balzo del 9% nelle bottiglie esportate (una quantità superiore a 560 milioni di bottiglie) lo spumante italiano conquista le tavole internazionali dove per Natale e Capodanno ci sarà il record storico di brindisi Made in Italy.

Fuori dai confini nazionali, dice la Coldiretti, i consumatori più appassionati sono gli inglesi che non sembrano essere stati scoraggiati dalla Brexit e sono nel 2019 il primo mercato di sbocco delle spumante italiano con le bottiglie esportate che fanno registrare un aumento del 7% nelle vendite, mentre gli Stati Uniti sono al secondo posto con un balzo dell'11% pur in presenza di tensioni commerciali e timori collegati ai dazi.

In posizione più defilata sul podio si trova la Germania, che rimane il terzo consumatore mondiale di spumante italiano ma che con la frenata dell'economia tedesca paga un calo dell'8% rispetto all'anno precedente.

Lo spumante italiano piace molto anche nel Paese di Putin, visto l'incremento del 17% in Russia nonostante le tensioni causate dal perdurare dell'embargo su una serie di prodotti agroalimentari Made in Italy. E un aumento in doppia cifra si riscontra anche in Giappone, con +37%.

20 dicembre 2019
Condividi:
Contenuti Sponsorizzati
Vino Etna Bianco Biologico - Nicosia - Fondo Filara
PAS DOSÉ - Metodo Classico - Cantine Fina
VOLA VOLA VIOGNIER TERRE SICILIANE I.G.P. - Cantine Fina
Ti potrebbe interessare anche
Vedi tutte le rubriche

Aziende consigliate

Tu piaci a Guidasicilia.
Guidasicilia piace a te?
= Hai già dato il MI PIACE
= Puoi dare ora il MI PIACE